La Terra ci ha dato tanto
e continua a darci tanto.
Ogni giorno.

La Terra però è stanca, molto stanca, ed è per questo che è sempre più importante agire in modo rispettoso e consapevole, lavorando tutti insieme per un futuro migliore.
Dovremmo essere grati alla Terra e dovremmo dimostrarlo fatto dopo fatto, giorno dopo giorno, occupandoci di lei proprio come lei si è sempre occupata di noi.
Con la stessa attenzione, con lo stesso amore.

Ogni persona è piccola di fronte a quel che c'è da fare, ma può essere una cellula fondamentale del nuovo organismo.
Anche Saclà, nel suo piccolo, vuol partecipare col proprio tassello a questo grande puzzle; perché tutte le cose grandi sono fatte dalla somma di cose piccole.

Anche noi dobbiamo tutto alla Terra e sentiamo che, ora, è arrivato il momento di gridare con forza che le siamo grati!
Abbiamo sempre rispettato i suoi ritmi, le sue stagioni e le sue leggi, ma oggi possiamo fare ancora di più.

Quest’anno compiamo 80 anni, meno di un lampo nella vita della Terra, ma una storia lunga e bellissima per noi.
Non vogliamo torte, regali o grandi feste, preferiamo impegnarci per salvare, col vostro aiuto, 1 milione di metri quadri della foresta amazzonica, il polmone della Terra.

Partecipate a questa iniziativa, raccontatela, condividetela e gridate con noi:
“Grazie Terra!”.